operAttiva

ArteScienza negli ultimi due anni si è proposta di indagare Il tema della fruizione esaminando, nella passata edizione, i meccanismi di “saturazione” a cui sono esposti i sistemi di comunicazione, incidendo sulle forme di produzione, consumo e fruizioneartistica.Una riflessione su questi argomenti ha permesso d’indagare tanto sui processi che generano saturazioni quanto sui meccanismi opposti, di rigenerazione degli spazi di libertà, creatività e innovazione propri dei sistemi complessi, con specifico riferimento all’arte e alla cultura.

 

L’edizione 2010 vuole approfondire i mutamenti in atto nell’ambito della fruizione artistico - culturale interrogandosi sul rapporto tra fruitore e opera, e analizzando i meccanismi di produzione che inducono rilevanti trasformazioni nella sensibilità e nell’accesso all’opera.

Le iniziative che verranno realizzate con il contributo del Comune di Roma Asseoperattivassorato alle Politiche Culturali e alla Comunicazione sono il frutto della collaborazione pluriennale tra il Centro Ricerche Musicali – CRM e “Sapienza” Università di Roma, Dipartimento di Scienze Sociali, Dipartimento di Sociologia e Comunicazione, Dipartimento di Informatica.

Presso l’Università il programma prevede alcuni incontri di approfondimento sulla tematica di ArteScienza 2010, due Colloqui-Performance con due grandi interpreti della musica di fama mondiale: il violinista Irvine Arditti e la violoncellista Frances Marie Uitti.

Agli incontri, che prevedono un ampio coinvolgimento del pubblico, parteciperanno personalità della cultura contemporanea, artisti, critici, responsabili di Istituzioni museali ed esperti dell’industria culturale.

Prima di esibirsi gli interpreti racconteranno i brani musicali evidenziando quelle caratteristiche che possono guidare l’ascolto svelando tecniche particolari di esecuzione o semplicemente esprimendo la propria emozione suscitata dall’interpretazione di un particolare brano.

Altre iniziative, inoltre, si svolgeranno al TecnopoloTiburtino dove verranno esposte due delle opere adattive scultoreo musicali “Incoro”e “Trioplastico (Lupone /Galizia)ingradodi interagire con il pubblico e di adattarsi all’ambiente. In questa sede si svolgeranno i Colloqui con... artisti, musicisti, architetti e scultori, il pubblico per la prima volta verrà accolto nei nuovi atelier del T ecnopolo, seguire il lavoro degli artisti dal progetto alla realizzazione dell’opera.

L’ambiente di lavoro diventa il luogo stesso della rappresentazione, un’estensione degli spazi convenzionali di fruizione della musica e dell’arte, luoghi ordinari che si trasformano in scenari straordinari in cui la progettazione integrata e l’interazione tra diversi ambiti artistici rimette in gioco i sistemi di relazione e di fruizione.

MORE INFO

From: http://www.1fmediaproject.net/new/wp-content/uploads/2010/12/ArteScienza2010_ProgrammaPreliminare20101010.pdf